FATTI DI VITA 2012-2013: IL TEATRO ASTRA NUOVA AGORÀ DI PARTECIPAZIONE PER VICENZA

06. accademia artefattiUna stagione ricca di collaborazioni; un teatro che si è aperto non solo agli artisti, ma anche alle scuole, ai gruppi, alle associazioni attive in ambito culturale e sociale in città; un luogo che ha prodotto cultura intesa come atto necessario, come strumento per incidere sul presente e in grado di fornire chiavi di lettura nuove per la realtà: tutto ciò è stato FATTI DI VITA 2012-2013, la stagione di teatro contemporaneo del Teatro Astra di Vicenza, programmata da La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza.

Questo programmatico laboratorio di sinergie ha coinvolto 3846 spettatori in platea nelle undici sere di spettacolo, coinvolgendo sia artisti di primo piano della scena nazionale che i giovani talenti emergenti del Veneto; e a questo dato vanno aggiunti altri 2630 partecipanti ai momenti di “Extra Teatro”: eventi di arte pubblica site-specific, conversazioni con i protagonisti della stagione, incontri di approfondimento, reading, musica, realizzati sia al Teatro Astra sia in altri luoghi della città, in collaborazione con soggetti e associazioni a loro volta impegnati nella promozione culturale e sociale come Dire Poesia, Scarp de Tenis, Curare a Casa, Città delle Donne, Gruppo Teatro Follia Organizzata, Arcirgazzi La Clessidra, Comitato Vicenza Pride.

Il cartellone ha raccolto i protagonisti della scena contemporanea intorno a temi civili e sociali, tra teatro d’indagine (Giuliana Musso e Marta Cuscunà), teatro sociale di ricerca (Babilonia Teatri), teatro civile di ricerca (Anagoor), teatro di narrazione (Titino Carrara e Tindaro Granata), danza (Silvia Gribaudi), nuovi linguaggi (Carullo / Minasi, Matteo Latino, La Piccionaia, Accademia degli Artefatti, I Sacchi di Sabbia). Un percorso che ha avuto al suo interno anche dei focus sulle pari opportunità e la questione femminile, sulle differenze, sulla scena veneta di ricerca. E che ha dedicato un’attenzione particolare a quelle giovani compagnie che rappresentano la nuova generazione del contemporaneo e che negli anni scorsi proprio sulle tavole del Teatro Astra hanno mosso i primi passi nell’ambito di Premio Scenario (di cui il teatro vicentino ospita le selezioni per il Triveneto), confermando il ruolo del Teatro Astra come spazio propulsivo della ricerca e dell’innovazione.

Il Teatro Astra, nella stagione 2012-2013, si è confermato inoltre luogo di aggregazione e di crescita anche per i piccoli vicentini: 5678 persone, tra bambini e genitori, hanno partecipato agli otto spettacoli di FAMIGLIE A TEATRO, organizzati tutti in doppia replica nelle domeniche pomeriggio e scelti sotto il segno dell’originalità e dei nuovi linguaggi, tra videoproiezioni, danza e acrobazie. La rassegna dedicata alle scuole ha coinvolto inoltre ben 4577 bambini e ragazzi delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Vicenza e dei Comuni limitrofi. Ed è proseguito anche “Oggi brucio e vado a teatro”, il progetto dedicato ai ragazzi tra i 14 e i 19 anni che quest’anno hanno vissuto in prima persona l’esperienza del palcoscenico grazie ad un laboratorio condotto da Ketti Grunchi che ha portato alla messa in scena dello spettacolo ispirato ad Aristofane “Le donne in Parlamento”; parallelamente, un secondo laboratorio realizzato in collaborazione con Polo Giovani B55 ha consentito ai giovani partecipanti di incontrare tre dei protagonisti della stagione “Fatti di Vita” (Marta Cuscunà, Tindaro Granata e Silvia Gribaudi) che hanno condiviso la loro esperienza del fare teatro.

“In un’epoca in cui le possibilità sono maggiori che in qualsiasi altra fase storica e, altrettanto, sono massime le contraddizioni, le sfide e la responsabilità del nostro esistere, il progetto 2012-2013 è nato per ripensare il ruolo del teatro oggi – spiega Sergio Meggiolan de La Piccionaia – I Carrara, che ha curato la programmazione di questa stagione -.  Un percorso di teatro sociale che ha risposto al bisogno di esplorare nuove visioni della realtà: per questo motivo FATTI DI VITA 2012-2013 ha voluto coinvolgere i soggetti attivi nel territorio in ambito culturale e sociale, proponendo una rassegna articolata su più livelli per esplorare collettivamente il significato del nostro essere nel mondo. E siamo davvero felici che il pubblico di Vicenza abbia condiviso con noi questo percorso, partecipando attivamente alle proposte da cittadini attivi e non da semplici spettatori”.

FATTI DI VITA 2012-2013 è curato da La Piccionaia-I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione del Veneto, Provincia di Vicenza, Circuito Teatrale Arteven, Fondazione Antonveneta e Askoll, in collaborazione con Hotel Palladio e Associazione Curare a Casa.

FAMIGLIE A TEATRO 2012-2013 e TEATRO SCUOLA 2012 – 2013 sono progetti realizzati da La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza con il contributo di Banca Popolare di Vicenza e Askoll e il sostegno del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Veneto, della Provincia di Vicenza e di Arteven.

Informazioni per il pubblico

Ufficio Teatro Astra, Stradella Barche 5, Tel. 0444 323725, info@teatroastra.itwww.teatroastra.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...